GOBEYOND

Education

live your unique lifetime experience.


PROGRAMMI PERSONALIZZATI DI STUDIO E STAGE DI LAVORO ALL’ESTERO

Gobeyond Education offre un programma su misura attento alle esigenze specifiche di ogni studente e di ogni famiglia. Non proponiamo pacchetti di gruppo, ma cerchiamo soluzioni individualizzate e studiate sulle caratteristiche di ogni studente, le sue personali propensioni e l’età.

Il nostro obiettivo è quello di individuare la soluzione su misura per ognuno, creando un percorso che accompagni negli anni e formi, non solo dal punto di vista linguistico, ma anche personale.

Attraverso un colloquio informativo iniziale, si individuano le esigenze dello studente e della famiglia per giungere insieme a selezionare la scelta più idonea al tipo di richiesta.

Grazie alla stretta collaborazione e all’affidabilità dei partner internazionali da noi selezionati e con cui abbiamo stretto contatto, siamo in grado di valutare insieme a loro i programmi più adeguati alle esigenze di ogni nostro studente.

Attraverso la partecipazione a workshop e a selezionati eventi internazionali sull’educazione siamo sempre aggiornati sui programmi e sulla didattica internazionale.

Gobeyond offre un’assistenza continua a partire dalla fase di selezione e scelta del programma, fino a tutto il periodo di permanenza all’estero.

Personalizzazione
  • Conoscere ogni ragazzo a livello personale, comprendendo le sue esigenze, i suoi valori e i suoi obiettivi è il primo passo del nostro processo di consulenza.
Pianificazione
  • Fornire soluzioni in linea con gli interessi e la personalità di ogni ragazzo, ma anche con le preferenze di destinazione, durata del soggiorno, budget e altro ancora richiede esperienza e professionalità. Le nostre proposte personalizzate non provengono mai da un computer o da liste standardizzate, ma dalla nostra competenza personale.
Passione
  • La nostra lista di proposte è solo l'inizio! Siamo una risorsa costante per aiutare ogni ragazzo e guidarlo attraverso il processo di scelta, la fase di iscrizione, offrendo supporto durante il soggiorno 24h/24h.
Professionalità
  • Partecipiamo a workshop e a selezionati eventi internazionali sull’educazione per essere sempre aggiornati sulle novità e sulla didattica internazionale. Visitiamo personalmente scuole e programmi esteri e raccogliamo feed back dai nostri studenti di modo da essere consulenti professionisti in grado di fornire sempre le migliori opzioni.

0


Summer Camp in
Italia e nel mondo

0


Istituti
scolastici

0


Destinazioni


0


ragazzi iscritti a Gobeyond

Accreditamenti
Gobeyond Education




Gobeyond è agente autorizzato Quality English, IALC, ICEF e membro del British Boarding Schools Network. Inoltre, attraverso la partecipazione a workshop e a selezionati eventi internazionali sull’educazione, è sempre aggiornata sui programmi e sulla didattica internazionale e in grado di fornire una consulenza mirata e professionale.

Alessandro M. Il mio soggiorno a Blundell di 5 settimane è stata la mia prima e vera esperienza all’estero, e avevo solo 12 anni. Ammetto che all’inizio ero molto scettico al riguardo. Mi sentivo quasi costretto. Vista la mia bassa conoscenza dell’inglese e la presenza di un solo italiano su cui potermi appoggiare, ero convinto che quello sarebbe stato il soggiorno peggiore della mia vita. Al contrario posso considerarla l’esperienza più formativa della mia adolescenza. Oltre ad un approccio più interattivo e diretto allo studio dell’inglese, Blundell è stata soprattutto un’opportunità di accogliere nella mia vita cultura e abitudini diverse. Ho scoperto cosa vogliono dire banalità come andare a scuola in uniforme, vivere con ragazzi di nazionalità diverse e rispettare una serie di regole che in Italia avrei ritenuto bizzarre. Mi ha permesso di innamorarmi di un’altra lingua, ma allo stesso tempo di farmi crescere da semplice cocco di mamma a un adolescente pronto a intraprendere una serie di altri viaggi che costruiranno quello che sarò oggi.

Micaela M. La mia partenza non era programmata, non sono una delle classiche ragazze che già a 10 sognava di fare l’anno all’estero, anzi, l’esatto contrario. L’idea di partire per sei mesi e stare lontana da tutti mi terrorizzava. Partire da sola, senza nessuno, in un posto dove non parlano la mia lingua? MAI. Eppure eccomi qui, dopo aver vissuto qualcosa di indimenticabile che ha cambiato una parte di me per sempre.
Sei mesi fa sono partita per quest’avventura sconosciuta in Canada: non conoscevo nessuno, parlavo un inglese molto scolastico senza avere vere e proprie basi linguistiche e soprattutto ero estremamente timida. Descrivermi in questo modo mi fa strano, non sembro più neanche io.
Essere un exchange student ti cambia, tutti quei limiti che prima mi imponevo ormai sono come svaniti. Perché limitarsi prima di provarci? Chi ci ha detto che i nostri obiettivi non possono essere raggiunti?
Tutto ciò è avvenuto grazie alle persone che hanno reso possibile la mia partenza, che mi hanno seguita in tutto e per tutto e che mi hanno dato la possibilità di poter proseguire, in parallelo con la scuola, anche una delle mie più grandi passioni, lo sport, che purtroppo qui in Italia stavo abbandonando. Ogni singolo giorno ha avuto la possibilità di conoscere persone che rimarranno per sempre con me anche se fisicamente distanti, perché la cosa bella è che oltre alle persone autoctone si ha la possibilità di conoscere altri exchange student provenienti un pò da tutto il mondo, creando un legame così speciale da non poter essere descritto. E come mi diceva sempre la mia host mum: “ Be proud of yourself! You are stronger than you know!”

Alessandro M. La mia partenza non era programmata, non sono una delle classiche ragazze che già a 10 sognava di fare l’anno all’estero, anzi, l’esatto contrario. L’idea di partire per sei mesi e stare lontana da tutti mi terrorizzava. Partire da sola, senza nessuno, in un posto dove non parlano la mia lingua? MAI. Eppure eccomi qui, dopo aver vissuto qualcosa di indimenticabile che ha cambiato una parte di me per sempre.
Sei mesi fa sono partita per quest’avventura sconosciuta in Canada: non conoscevo nessuno, parlavo un inglese molto scolastico senza avere vere e proprie basi linguistiche e soprattutto ero estremamente timida. Descrivermi in questo modo mi fa strano, non sembro più neanche io.
Essere un exchange student ti cambia, tutti quei limiti che prima mi imponevo ormai sono come svaniti. Perché limitarsi prima di provarci? Chi ci ha detto che i nostri obiettivi non possono essere raggiunti?
Tutto ciò è avvenuto grazie alle persone che hanno reso possibile la mia partenza, che mi hanno seguita in tutto e per tutto e che mi hanno dato la possibilità di poter proseguire, in parallelo con la scuola, anche una delle mie più grandi passioni, lo sport, che purtroppo qui in Italia stavo abbandonando. Ogni singolo giorno ha avuto la possibilità di conoscere persone che rimarranno per sempre con me anche se fisicamente distanti, perché la cosa bella è che oltre alle persone autoctone si ha la possibilità di conoscere altri exchange student provenienti un pò da tutto il mondo, creando un legame così speciale da non poter essere descritto. E come mi diceva sempre la mia host mum: “ Be proud of yourself! You are stronger than you know!”

Tommaso C. La mia esperienza all’estero più lunga fino ad ora è stata la mia permanenza a Surrey in British Columbia, Canada. Mi ricordo ancora quando in terza superiore vidi dei miei amici che dibattevano se intraprendere o no questo viaggio. Prima di quel momento non mi ero mai posto la domanda se questa fosse la strada giusta per me. Ciò constante, decisi di parlarne con i miei genitori e poi con Gobeyond. Entrambi, mi consigliarono di buttarmi e provare, cosicché decisi di partire. Inoltre, Francesca mi consigliò questo percorso in un’ottica di più ampio respiro: diplomarmi in Canada in modo da non dover frequentare l’ultimo anno di scuola italiana e andare direttamente all’università (possibilmente all’estero). Quando partii ero sicuramente nervoso e avevo molti dubbi riguardo la scelta fatta ma mai mi sarei immaginato che mi cambiasse fino a questo punto. Infatti, ho imparato molto, dal miglioramento della lingua inglese, all’indipendenza. Sebbene si vada a vivere in casa con adulti e si è sorvegliati costantemente, non si può paragonare al vivere a casa propria con persone che ti curano e badano a te tutti i giorni. Certamente durante un’esperienza di un anno si hanno alti e bassi, momenti felici e momenti tristi. Tuttavia, l’esperienza all’estero è indescrivibile: si conoscono persone fantastiche, si stringono legami che durano sebbene l’enorme distanza e si migliora sé stessi.
Per concludere, questo viaggio mi ha aiutato ad acquisire molte competenze. Sebbene io avessi già un alto livello di inglese (avevo conseguito il FCE già in prima superiore ed ho ottenuto il CAE proprio in Canada), sono stato in grado di migliorare le mie competenze, soprattutto quelle scritte che sono poi tornate utili per il completamento del mio ultimo anno di liceo italiano, ma soprattutto ora che studio in Olanda un programma totalmente in inglese.

Andrea M. Fin da piccolo l’idea di conoscere luoghi lontani e di incontrare persone provenienti da altri paesi mi ha entusiasmato e profondamente affascinato. Per questo motivo ho scelto di andare a studiare per tre mesi in Nuova Zelanda. All’inizio mi sono sentito disorientato da quella nuova realtà, ma poco alla vota mi sono adeguato all’ambiente neozelandese, accogliente e vivace, e ho stretto nuove amicizie nella scuola Rangitoto di Auckland non solo con i neozelandesi, simpatici e accoglienti verso i nuovi arrivati, ma anche con persone provenienti da paesi come il Messico, la Thailandia e il Brasile.
La diversità culturale che ho trovato tra gli studenti rimane uno degli aspetti preferiti di questa esperienza.
La consiglio al 100%

Tommaso C. La mia esperienza all’estero più lunga fino ad ora è stata la mia permanenza a Surrey in British Columbia, Canada. Mi ricordo ancora quando in terza superiore vidi dei miei amici che dibattevano se intraprendere o no questo viaggio. Prima di quel momento non mi ero mai posto la domanda se questa fosse la strada giusta per me. Ciò constante, decisi di parlarne con i miei genitori e poi con Gobeyond. Entrambi, mi consigliarono di buttarmi e provare, cosicché decisi di partire. Inoltre, Francesca mi consigliò questo percorso in un’ottica di più ampio respiro: diplomarmi in Canada in modo da non dover frequentare l’ultimo anno di scuola italiana e andare direttamente all’università (possibilmente all’estero). Quando partii ero sicuramente nervoso e avevo molti dubbi riguardo la scelta fatta ma mai mi sarei immaginato che mi cambiasse fino a questo punto. Infatti, ho imparato molto, dal miglioramento della lingua inglese, all’indipendenza. Sebbene si vada a vivere in casa con adulti e si è sorvegliati costantemente, non si può paragonare al vivere a casa propria con persone che ti curano e badano a te tutti i giorni. Certamente durante un’esperienza di un anno si hanno alti e bassi, momenti felici e momenti tristi. Tuttavia, l’esperienza all’estero è indescrivibile: si conoscono persone fantastiche, si stringono legami che durano sebbene l’enorme distanza e si migliora sé stessi.
Per concludere, questo viaggio mi ha aiutato ad acquisire molte competenze. Sebbene io avessi già un alto livello di inglese (avevo conseguito il FCE già in prima superiore ed ho ottenuto il CAE proprio in Canada), sono stato in grado di migliorare le mie competenze, soprattutto quelle scritte che sono poi tornate utili per il completamento del mio ultimo anno di liceo italiano, ma soprattutto ora che studio in Olanda un programma totalmente in inglese.

Lorenza M. Una delle esperienze all’estero che più mi ha segnato è stata l’immersione a Independent Lake Camp. Non soltanto ho finalmente avuto l’occasione di sperimentare i famosissimi campus americani, ma ho anche avuto modo di immergermi tra culture estremamente diverse. Infatti, moltissimi campers e counselors provenivano da ogni parte del mondo. Mi ha insegnato ad essere più fluida nella lingua e a diventare più familiare con vari termini e slang inglesi. Inoltre, ho anche avuto modo di costruire profonde amicizie e di provare tantissime particolari attività, come trapezio e corda aerea. È stata un’esperienza formativa che mai dimenticherò.

Lorenza M. Buongiorno Veronica,
volevo informarla che il soggiorno a Minster dal 21/07 al 3/08 è stato molto bello e interessante, mi sono piaciute moltissimo le lezioni e le differenti attività proposte sia durante le attività della mattina che durante il pomeriggio (abbiamo infatti deciso insieme cosa visitare e che attività svolgere), ma anche passare molto tempo con la famiglia e scoprire tutti i loro usi. Katy e Ian sono stati davvero molto gentili e disponibili e mi hanno fatto sentire completamente a mio agio.
Quest'esperienza è stata senza dubbio costruttiva e stupenda!!!
La consiglierei sicuramente.

Grazie della vostra disponibilità
Cordiali Saluti

Se state pensando di far frequentare il quarto anno all’estero a vostro/a figlio/a, vi consiglio fortemente di parlare con Gobeyond.
Con Gobeyond mia figlia e io ci siamo sentite accompagnate nella scelta, senza mai essere forzate o giudicate.

Ha cercato di capire i nostri desideri, i nostri bisogni e timori e ci ha guidate in un percorso di scelta personalizzato, rimanendo sempre presente ma lasciando scegliere a noi quando ci sentivamo pronte per il passo successivo.
Ha curato ogni particolare amministrativo, aiutandoci concretamente e tempestivamente e ha avuto cura anche di ogni aspetto emotivo del percorso con una umanità e sensibilità che non dimenticherò.
Grazie di cuore Gobeyond!

Con Gobeyond mio figlio ha effettuato un percorso di crescita sia linguistica sia educativa lungo otto anni. Tommaso, infatti, ha iniziato fin dalle alle elementari a seguire percorsi di integrazione linguistica frequentando boarding school, il college, per poi divertirsi in campeggio in Canada, mettendosi alla prova umanamente con attività di volontariato in Sudafrica arrivando poi a frequentare il 4 anno di liceo in Canada dove ha ottenuto il diploma con il quale è stato ammesso all’università in Olanda.
L’offerta di Gobeyond è molto varia e articolata, con programmi accattivanti e completi in grado di soddisfare le varie esigenze.
Gobeyond ci ha sempre consigliato nelle scelte, ci ha affiancato nell’espletamento delle pratiche burocratiche e ci ha supportato nei momenti più complicati.
Non possiamo che ringraziarla per averci aperto una finestra sul mondo!

NUOVA ZELANDA “Confermato anche dalle parole della famiglia che allego , il soggiorno con loro è stato estremamente gradevole. A scuola corsi interessanti e dagli ottimi contenuti.
Molto soddisfatto anche del viaggio all’Isola del Sud.
Quindi il ragazzo è tornato felice e pimpante … jet leg permettendo 8-)
Grazie veramente per l’impeccabile organizzazione”


Lettera dalla host family:
Dear Marco, ,

Pietro got away safely yesterday and we were so sad to say good bye to him. Please let him know that we missed him immediately, and the house has been a little quiet without his cheerful sunny ebullience.

We also would like you both to know that we are very grateful for the trust you have placed in us, in looking after Pietro. It was such a pleasure, privilege and blessing to us. We hope he arrives well, and ask you to pass on our warmest affection, from all of us, including Germano

Many thanks
and Kind regards
Mi & Y

UK BOARDING SCHOOL L'esperienza è stata positiva sotto ogni punto di vista, Giulio è rimasto molto soddisfatto sia della scuola che della Boarding house.

Entrambe le strutture sono molto attente nella gestione dei ragazzi sia da un punto di vista pratico, organizzazione dei transfers, tamponi, visite mediche, che umano.

A scuola ha studiato materie nuove che hanno indirizzato e chiarito la sua scelta universitaria, i docenti hanno saputo guidarlo e supportarlo, gli hanno consigliato di provare a dare IELTS, e nonostante non fosse convinto lo ha superato brillantemente. La sua insegnante era più contenta di lui, ci ha scritto una bellissima lettera. Ha instaurato un grande rapporto sia con molti compagni che con i professori ed è rimasto commosso dall'affetto mostrato da tutti al momento della sua partenza.

L'accademia di calcio per lui sarà indimenticabile, dato che in Italia non si era mai allenato con una squadra così forte e atleticamente preparata ed anche lo staff tecnico (allenatore, preparatore atletico e collaboratori) per lui è il migliore con il quale si sia mai trovato, hanno una grande empatia con tutta la squadra e sono molto bravi nella gestione di tutti i giocatori. È migliorato molto tecnicamente e fisicamente e ha realizzato il suo sogno andando a giocare in Inghilterra in un team così unito e forte.

Della Boarding House è rimasto felicissimo, era sempre con i suoi amici e non gli mancava assolutamente niente per star bene, uno staff fantastico, persone gentilissime sempre pronte ad aiutare i ragazzi che vi soggiornano.

È rimasto contentissimo e spera un giorno di poter tornare a visitare tutti.

Sabrina B.

Lavora con noi!




CONTATTACI!

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

DETTAGLIcookies